Un poeta turco: Metin Cengiz

Due poesie dell’amico turco Metin CENGIZ, conosciuto a Lodève, in Francia nel 2006, rivisto a Sète l’anno scorso… una poesia – la sua – ricca di tensioni che accendono lo spirito.

 

Mio figlio impara a conoscere il mondo

Mi figlio
mi fa somigliare a una lunga strada
– e sua madre alla terra

io sono stato in prigione
lontano – sua madre
gli ha insegnato a camminare

 

Amore proibito

Fiocchi di neve tremano nel cielo
luminosi come voli di scintille
di ferro nelle fiamme
è così che io rinasco al mondo
insieme a te ogni giorno che comincia

le strade passano ognuna simile all’altra
e le piogge di stagione: tra due luci
l’ombra di mille fiori si trasforma in un fiume
e da lontano il canto di un uccello
ricama l’istante in cui guardo la luce
resuscitare nei tuoi occhi

noi dormiamo e ci risvegliamo in quel canto
che risuona amore mio
la forma del silenzio si incide sul marmo bianco
passa uno sconosciuto e se ne va chissà dove
un entusiasmo selvaggio al sicuro nel mio sangue
si accende al momento in cui tu mi sussurri
l’insensatezza di un amore proibito

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...