Il blu di Jason

Fin dalla icastica sinestesia del titolo – che è pure il titolo di un breve testo dedicato a Gaeta – è un inno al coraggio questo blu silente di J.R. Forbus (Jason R. – ma coraggiosamente, o inconsapevolmente, si firma in copertina con le poco poetiche iniziali che ricordano un odioso personaggio televisivo). Come fa un colore ad essere “silenzioso”, se non perché è l’immagine di un ambiente, di un mondo, e della condizione stessa in cui ci si rapporta con il tutto? Ma questa sinestesia del percepire è solo una spia del modo di poetare del giovane J.R. – il quale si diverte e ci diletta con varie intuizioni liriche e proposte riflessive, giocando a farci credere di essere sempre innamorato… In parte, probabilmente, le sue dichiarazioni d’amore sono prove d’autore, in un canzoniere ideale nel quale si ripongono anche i sogni e le illusioni – ma importa poco, non deve partecipare al campionato dei dongiovanni. Invece ci apre un mondo, il suo, fatto di sentimenti tenui e infiammati rapimenti, nel continuo fluttuare dei suoi giorni, ancora i giorni di un ragazzo – che cresce, però, e vuole compagnia, confronto e conforto…

Viene da chiedersi quali letture abbia fatto, quali grandi nomi siano le stelle del suo cielo: troviamo lo spleen e un certo gusto per atmosfere sospese tra il gotico e il surreale – si avvertono frequentazioni però discrete, filtrate: l’autore di questo blu silente non vuole esporsi troppo e al tempo stesso si dichiara implicitamente debitore dei tanti che lo hanno preceduto, debito subliminale, ma c’è, ed è buon segno: non si va da nessuna parte, se non si parte da un posto preciso. Adagiando, come lui dice, queste 35 poesie sul fondo del mare, Jason Forbus le affida all’andare dolce delle onde, quasi messaggi affidati alla bottiglia del destino (“destino di non destino”… prova a chiosare civettuolo, ma sa bene che è tutto segnato: la via della poesia è là, aperta: aspetta chi ha coraggio, e lui ce l’ha…

Annunci

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Il blu di Jason

  1. Pingback: Il Blu Silente di Jason R. Forbus | Ali Ribelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...